La verità sulla chiusura di Google Plus

Chì non conosce il social network, usato per la condivisione di video ed immagini, Google Plus? Improvvisamente, però, nel 2 Aprile del 2019… E’ stato chiuso definitivamente! Qual è la verità sulla chiusura di Google Plus? La piattaforma, oggi, è in vigore (solo) per gli utenti che fanno parte di GSuite!

Buona lettura dell’ articolo: La verità sulla chiusura di Google Plus

Ti sei mai chiesto/a perchè, oggi, c’è così tanta protezione su Internet? Ogni account che crei, come Facebook, Instagram, Twitter etc. etc… Devi confermare di essere il proprietario, devi inserire il tuo numero di cellulare, ed aspettare che ti arrivi un codice a 6 cifre per confermare l’ identità, e tanto altro.

Nel lontano 2009, per esempio… Quando io mi creai il mio primo account facebook, mi bastava inserire Email e Password, ed immediatamente riuscivo ad accedere alla piattafoma. Potevo anche creare più account, nello stesso giorno, senza nessun problema. I doppi account, non venivano eliminati, come succede al giorno d’ oggi.

Perchè? Come mai? Ma sopratutto… E’ un bene od un male?

Per capire cosa stà dietro le quinte della chiusura permanente di Google Plus, andrò a ritroso nel tempo…

Utilizzerò Facebook, come ipotesi sull’ accaduto…

La verità sulla chiusura di Google Plus
Facebook

Il 25 Settembre 2018, gli ingegneri di Facebook, avevano scoperto che degli hacker stavano cercando di rubare (infomazioni dettagliate) su oltre 50 Milioni di account che furono stati colpiti, dagli stessi. Gli Hacker, si sarebbero approfittati della funzione (Visualizza Come…) in inglese (View Us…): Questa funzione permette di vedere il proprio profilo, allo stesso modo di come lo vedrebbe un nuovo utente appena arrivato sulla pagina. Gli Hacker, tramite questa funzione, avrebbero rubato i Token di accesso agli account che lo ospitano.

La verità sulla chiusura di Google Plus…

Mark Zuckerberg, fondatore della stessa (Facebook)…

Mark Zuckerberg
Mark Zuckerberg

Il 27 Settembre 2018, due giorni dopo, ha rassicurato gli utenti di tutto il mondo, affermando che la situazione era sotto controllo, e che avevano rispristinato/cambiato i Token di accesso di tutti gli account.

Oggi, come avrai ben notato… Creare un account su Facebook, è come creare una Fortezza!

Che se ne andassero pure a Fanculo quelli di Facebook! Te lo spiego dopo. Continuiamo il discorso…

Se facebook è riuscito a risolvere il problema, almeno così si pensa. Io gli auguro che sia davvero così, perchè se un Hacker vuole entrare nuovamente… Ci riesce lo stesso!

Penso che non esiste dire… Abbiamo risolto il problema, per sempre, ecco tutto! Io la penso così.

Andiamo a parlare di Google Plus, come da articolo: La verità sulla chiusura di Google Plus…

La verità sulla chiusura di Google Plus
Google Plus

Google Plus è nato nel lontano 2011, ed è entrato in vigore al pubblico (solo) il 28 Giugno 2011. A quei tempi, la piattaforma, era solo in prova. Più in là… ha preso il sopravvento. Con Google Plus era possibile condividere foto, video, creare community! Insomma… Potevi fare di tutto!

Google Plus chiuderà, per sempre, 8 anni dopo. Il 2 Aprile 2019, per l’ esattezza!

Nell’ ottobre del 2018, gli ingegneri della piattafoma (Google Plus), avevano scoperto un problema che riguardava il sistema dei dati, che avrebbe potuto compromettere la segretezza di oltre 500 mila utenti che vi ospitavano. Il dramma risale, esattamente, nel marzo del 2018, e che gli ingegneri della stessa piattaforma… Non avevano avvertito, anticipatamente (Google), della situazione e delle conseguenze, che questo… Poteva comportare!

Il 2 Aprile 2019… Google, ha preso seri provvedimenti… Chiudendo l’ account Google Plus!

Google
Google

Se gli ingegneri avessero avvertito Google, già a Marzo 2018… In questo momento (Google Plus) sarebbe ancora in carica.

Ecco, dunque… La verità che stava dietro le quinte di Google Plus.

E tu, questo… Lo sapevi?


Ma adesso andiamo a noi… In un paragrafo precedente, avevo scritto: “Che se ne andassero pure a Fanculo quelli di Facebook! Te lo spiego dopo. Continuiamo il discorso…”

Cosa intendevo dire, con questo?

Se hai voglia di leggermi, su ciò che ho da dire sulla piattaforma ben conosciuta al mondo, come: (Facebook)… Leggimi pure!

Io ho sempre avuto Facebook. Certo, non ero uno di quelli che lo utilizzava spesso… Questo no! Ultimamente, però, stavo usando facebook per le condivisioni delle mie musiche… Ed avevo creato vari gruppi. Stavo cercando di ottenere i 10.000 followers, che servono per poter monetizzare un gruppo. Stava tutto andando bene! Quando, improvvisamente, carico una foto di Paul Walker con Vin Diesel, ed un messaggio mi avvisa che la foto contiene copyright.

Ne carico un’ altra, poichè il gruppo era solo stato creato per Paul Walker… Ed un altro messaggio mi avvisa, ancora, che la foto contiene copyright. Alla terza volta… Il mio account Facebook viene bloccato, e non ancora sospeso.. Solo bloccato!

Adesso arriva la parte più interessante… Per riuscire ad accedere, nuovamente, a facebook… Avrei dovuto confermare la mia identità, inserendo il codice a 6 cifre che mi veniva inviato sul cellulare. Il problema, però, è che quel cellulare… Non ce l’ avevo più da 2 anni.

Come potevo ricevere il messaggio a 6 cifre?

Il mio scopo era quello di rientrare su Facebook. Mi sono inventato di tutto. Ho inviato la mia carta di identità, tramite una pagina di verifica, in caso di chiusura account. E niente… Dal momento che l’ account non era un account sospeso… Mi era impossibile inviarla.

Solo gli account sospesi posso inviare la carta di identità, dalla pagina dedicata!

Allora, mi sono inventato un’ altra cosa… Ho creato un altro account, con la speranza che lo disattivassero. “E puoi stare tranquillo che te lo disattivano subito, se non confermi la tua identità“… Sono passato, alla pagina dedicata agli account sospesi, e ho inviato una foto, anzichè della carta di identità. Nella foto, che ho inviato… Ho scritto alcune parole riguardanti il mio vecchio ed originale account. Scrivendo: Nome, Cognome, Email di registrazione, Password usate in precedenza; Gruppi creati; Amici che avevo in quel account.. E scrissi anche che non avevo più il cellulare, in modo da poter confermare il codice a 6 cifre, e se potevano riattivarmi il mio originale account, od in qualche altro modo… Anche al costo di rispondere alle loro domande, perchè no.

Nulla di questo è servito. Il mio account Facebook verrà disattivato, per sempre, un mese dopo!

Oggi, io, l’ account facebook… Non ce l’ ho più! E sinceramente… Mi stà anche sul cazzo. Meglio così. Ma il fatto che, degli ingegneri, hanno buttato fuori un utente che non faceva del male, e che faceva le sue cose… Questo non è un bene, per una piattaforma conosciuta come Facebook.

Io penso che ognuno di noi deve essere libero di muoversi, e di verificare la propria identità senza alcun problema.

Questo, facebook, lo ha impedito. Non ha voluto sapere nulla. Mi ha buttato fuori, con 2 anni e mezzo di video che avevo caricato sulla mia pagina musicale.

La sicurezza, è una buona cosa… Solo quando la sicurezza viene svolta nei migliori dei modi. Ma su Facebook, l’ unico ad avere la sicurezza… E’ lo stesso facebook!. Gli utenti, che ospitano la piattaforma…

Sono solo mosche pronte ad essere schiacciate, per sempre.

Tutto qui… Fatto realmente accaduto! Solo per farti capire le evoluzioni, degli account Social Networks, dal 2009 al 2019.

Come di dice qui, in Sicilia… “Una mano lava l’ altra, e tutte e due si lavano la faccia“!


Leggi anche: Che fine ha fatto John Titor