Ecco perché non devi creare articoli lunghi

Se hai iniziato a fare SEO, da poco, o è da tempo che lo stai mettendo in pratica: sei a conoscenza che nel creare articoli lunghi, essi si posizioneranno meglio nei risultati di ricerca. “Ma è davvero così”? In questa guida, ti svelerò il motivo principale del perché non devi creare articoli lunghi che oltrepassano le 2500 parole per la tua pagina web…

| Per approfondire: Il Tool che suggerisce la lunghezza articolo


La lunghezza di un contenuto può variare da un Title Tag e l’altro! Ecco perché non dovresti oltrepassare le parole previste…


Google

Google” ama i contenuti freschi: il che significa che un contenuto, per essere posizionato meglio nei motori di ricerca, oltre ad essere ottimizzato perfettamente per la SEO, dovrebbe essere unico al 100 %. Stiamo parlando del cosiddetto “Plagio“!

| A questo proposito, se non sai come verificare il Plagio del contenuto, non posso fare altro che suggerirti di leggere le ultime parole di questo articolo (Come fare SEO su WordPress).

È arrivato il momento di iniziare con la descrizione dettagliata dell’articolo. Per cui, se sei disposto a capire il perché non dovresti creare articoli lunghi per i tuoi contenuti… Non posso fare altro che augurarti una felice lettura…

Indice: “ecco perché non devi creare articoli lunghi”

Quante parole scrivere per un contenuto

Quante parole scrivere

Un contenuto può contenere molte parole al suo interno, ma la lunghezza del testo deve essere proporzionale alla frase Focus del “title tag” scelto. La quantità delle parole, ci viene suggerito da un tool capace di individuare il “Target di un contenuto” in base al title tag (SEMrush SEO Writing Assistant)


Se non sei a conoscenza di questo tool essenziale, creato appositamente per migliorare la tua SEO, aiutarti con le parole chiave di alto volume da inserire nel testo, e di controllare il plagio in tempo reale… “Ti consiglio vivamente di installarlo sul tuo sito web immediatamente”…


Come scaricare e installare il plugin SEMrush SEO Writing Assistant

SEMrush - Ecco perché non devi creare articoli lunghi

Da Internet

Recati sulla pagina ufficiale del tool e clicca il pulsante Download. Apri il pannello di controllo wordpress e clicca Plugin, che vedi a sinistra, Aggiungi nuovo / Carica plugin / Scegli file – “seleziona il plugin che hai scaricato in precedenza e attivalo

Da WordPress

Recati sulla pagina di wordpress e clicca il pulsante Plugin, che vedi a sinistra, e dopodiché su Aggiungi nuovo. Sul campo vuoto (Ricerca plugin in corso…) scrivi “SEMrush SEO Writing Assistant” e clicca il pulsante Installa ora – (Attendi qualche secondo, e infine clicca il pulsante Attiva)

Come registrare un account SEMrush

Recati sulla pagina ufficiale di SEMrush e clicca il pulsante Iscriviti, che vedi in alto a destra.  Inserisci la tua Email e Password, sui campi vuoti, e infine clicca il pulsante (Crea il tuo account SEMrush).


Per verificare quanto detto nel paragrafo precedente, inizieremo con due esempi basilari e riportati, in dettaglio, nei paragrafi sottostanti…


Supponiamo di creare due titoli per due articoli differenti, dopo aver cliccato il pulsante Nuovo / Articolo – in alto della pagina di WordPress.

  • 1Come scrivere articoli lunghi (Target – 1602 parole)
  • 2 Come navigare gratis da iPhone (Target – 687 parole)

Dai due esempi di titoli, sopra elencati, il tool di SEMrush ci indica che per il primo titolo (Come scrivere articoli lunghi) si dovrebbe scrivere più o meno 1602 parole complessive. Per quanto riguarda, invece, il secondo titolo (Come navigare gratis da iPhone): le parole richieste ammontano a 687 parole. Ecco perché non conviene scrivere articoli lunghi, ma anticipare le mosse ancor prima di iniziare a scrivere il nuovo contenuto.

Come scoprire il numero di parole ottimali “Target” per il contenuto

SEO Writing Assistant

Dall’editor di wordpress, scendi con la levetta verso il basso, ed espandi la sezione (SEMrush SEO Writing Assistant). Clicca su Log in, e dalla finestrina che si apre un click su Approve. Inserisci, ora, la parola chiave sul campo vuoto (Enter your target keywords…), seleziona il tuo paese da (Where is your target audience?) e clicca il pulsante Get recommendations

Il tool inizierà la scansione, e ti darà informazioni dettagliate circa la lunghezza del contenuto e della performance SEO. Tuttavia, ti permette di verificare l’originalità del testo, dopo aver creato, e attivato, un account GURU.

A scansione ultimata: clicca il pulsante Readability e verifica il numero di Target dalla sezione Words, che vedi in basso. “Le cifre, indicano le parole che dovresti coprire“.

Pro e Contro nel scrivere contenuti lunghi

Pro e Contro - Ecco perché non devi creare articoli lunghi

Nei paragrafi precedenti, abbiamo verificato e spiegato la funzione del tool che permette di individuare la lunghezza di un contenuto. Inoltre, abbiamo imparato che (SEO writing Assistant) è essenziale per il Webmaster e dovrebbe essere sempre attivo sulla piattaforma wordpress, oltre al plugin Yoast SEO.

Rispondendo alla domanda del perché non si dovrebbero scrivere contenuti lunghi, oltre alla lunghezza in numeri data dal plugin di SEMrush… Il suo nome è: (Plagio).


Per cui, iniziamo a specificare i Pro e i Contro, e solo dopo parlare del Plagio (La causa principale)


Pro

Un contenuto con una lunghezza maggiore del normale, riesce a posizionarsi meglio sui motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo. “Più lungo è un articolo e più parole chiave al suo interno contiene”. Per cui, possiamo affermare che la lunghezza di un articolo di oltre 4000 parole, dovrebbe ottenere molte più impressioni rispetto ad un altro di 350 parole, dalle ricerche effettuate dagli utenti online… “In verità non funziona così”! – Per Google potrebbe trattarsi di “Spam da Seo content”.

Contro

Dopo aver scritto un articolo contenente 2000/4000 parole, bisogna verificare il plagio in sé. Quest’ultimo può comportare una grande perdita di tempo, per il webmaster, fino a quando non si riuscirà a determinare che l’articolo sia 100% unico agli occhi di Google. In parole brevi: “è più facile scrivere un testo che eliminare il plagio del contenuto”!

Plagio (La causa principale per non scrivere contenuti troppo lunghi)

Plagiarism -Ecco perché non devi creare articoli lunghi

Se hai letto la sezione (Contro), di cui sopra, avrai ben capito che il Plagio è la causa principale per non scrivere contenuti troppo lunghi. A questo proposito: possiamo determinare che un articolo lungo è più stressante da un altro contenente “solo” 350 parole o più.

“Il plagio non è altro che una o più frasi, che si trovano in determinate pagine pubblicate on line da altri autori”. – Non importa che tu abbia scritto un articolo da zero a parole tue… I software antiplagio riescono a rilevare una frase simile ad un’altra online! “Ecco perché è corretto verificare l’originalità del testo, prima della pubblicazione definitiva”…


Se non hai mai controllato il plagio del tuo testo, in modo da renderlo pulito agli occhi di Google, ed evitare di essere penalizzato… Ti consiglio vivamente di verificarlo ancora prima di cliccare il pulsante (Pubblica articolo).


Come verificare il plagio di un contenuto Online

Recati sulla pagina ufficiale del tool gratuito on line (Plagiarism Detector), inserisci il tuo testo nel campo vuoto (Enter text here to check Plagiarism) e clicca il pulsante Check Plagiarism.

Check Plagiarism

Come verificare il plagio di un contenuto con SEO Writing Assistant

Dall’editor di WordPress, scendi in basso con la levetta ed espandi (Semrush SEO writing assistant). Clicca su Originality e infine su Learn more, che vedi a sinistra. “Segui i passaggi successivi per attivare il softwareRichiede un abbonamento a GURU“.

Guru plan

Dopo aver stabilito cosa fare, prima di pubblicare un articolo… Capirai da solo il motivo del perché è meglio evitare di scrivere articoli troppo lunghi, ma solo di 1000 /1500 parole come minimo. Lo “Stress del Webmaster“… È uno di questi!


Leggi anche: Come creare un Title ottimizzato per Google ; Come scoprire il traffico dei tuoi Competitor